Anemia


Con il termine “anemia” si intende l’alterazione del sangue, caratterizzata dalla diminuzione del numero dei globuli rossi, o dell’emoglobina (pigmento rosso del sangue) necessario al trasporto dell’ossigeno in esso contenuto. La persona che soffre di anemia è solitamente pallida, in special modo sulle labbra e sui palmi delle mani, con una sensazione di costante stanchezza e, a volte, con mancanza di appettito. L’anemia da carenza di ferro è la forma più comune, e si riscontra con maggior frequenza nelle donne, particolarmente durante la gravidanza, e nelle persone anziane. La talassemia, un’anemia tipica delle popolazioni mediterranee e l’anemia falciforme, invece, sono ereditarie e possono essere combattute durante la gravidanza con terapie specifiche.