Edemi in gravidanza


L’edema è un accumulo anomalo di liquido nei tessuti, che provoca gonfiore e tumefazione. Può essere il risultato di un trauma, di una carenza nella dieta, o anche di allergia a determinati farmaci. L’edema più comune è quello delle caviglie, un disturbo non grave che può essere eliminato, molto spesso, con il semplice riposo. Durante la gravidanza, che comporta una notevole ritenzione idrica nei tessuti, un aumento di peso dell’organismo e variazioni ormonali, compaiono spesso degli edemi, oltre che sulle gambe anche sul viso. Vanno segnalati al proprio medico che li valuterà consigliando alla donna cosa fare.