Gemelli


I gemelli sono due feti sviluppatisi contemporaneamente e partoriti dopo breve tempo l’uno dall’altro. Si distinguono gemelli mono-ovulari (monozigoti), derivati da un unico uovo e da un unico spermatozoo (identici dal punto di vista ereditario: identico patrimonio cromosomico, medesimo sesso) e gemelli bi-ovulari (eterozigoti), che sono i più frequenti e derivano da due uova fecondate da due spermatozoi (diversa ereditarietà: differente patrimonio cromosomico, e possono essere anche di sesso differente). Nel caso di gemelli eterozigoti, gli ovociti fecondati possono annidarsi nello stesso punto e quindi le loro placente formeranno un’unica massa, oppure, la cosa più frequente, annidarsi in due punti distinti, con lo sviluppo di due placente nettamente divise. Nel caso dei veri gemelli, i monozigoti, ci sono tre possibilità: se la divisione dell’ovocita fecondato avviene alla prima divisione cellulare, i due gemelli si annidano separatamente creando due placente divise; se invece la divisione accade nel momento della formazione della morula, i due gemelli avranno la placenta in comune ma svilupperanno un sacco amniotico per uno; infine, nel caso la divisioneavvenisse più tardi, avranno la placenta in comune e si svilupperanno nella stesso sacco amniotico, dando vita, a volte, ai cosiddetti gemelli siamesi uniti da parti del corpo in comune.