Gravidanza: con troppo caffe’ piu’ rischi leucemia per bimbo


Bere troppo caffè durante la gravidanza può aumentare il rischio che il bimbo sviluppi la leucemia, una volta cresciuto? E’ quello che gli esperti dell’università di Leicester (Gb), utilizzando le risorse del World Cancer Research Fund, stanno tentando di capire con uno studio ad hoc avviato da poco e che sta coinvolgendo 1.340 future mamme.

Marcus Cooke, a capo della ricerca, vede nello studio “un’opportunità unica per determinare le fonti di alcune alterazioni cromosomiche ‘chiave’ per lo sviluppo della leucemia, durante i nove mesi. L’obiettivo ultimo è di ridurre l’incidenza della malattia fra i bimbi. Vogliamo capire se consumare caffè possa in qualche modo indurre cambiamenti del Dna collegati con la malattia. E con i dati che otterremo, saremo in grado di dare finalmente i consigli giusti alle donne incinte”. Oggi la Food Standard Agency britannica indica in due tazzine al giorno il limite massimo per le future mamme, onde evitare il pericolo di basso peso alla nascita e futuri rischi di malattie cardiovascolari. Ma, secondo gli scienziati, consumare troppo caffè potrebbe avere effetti prima impensabili, e cioè anche quello di provocare la leucemia.

Recenti studi, infatti, hanno evidenziato il collegamento esistente fra alterazioni del Dna del bebè e rischio di leucemia. E la caffeina è la principale ‘indiziata’ nel causare particolari e pericolose alterazioni del corredo genetico. D’altra parte, fanno notare gli esperti, la caffeina ha la capacità di attraversare la placenta e venire a contatto con il feto. Per chiudere il sillogismo, la mossa finale sarà dunque quella di capire quale impatto può avere tutto questo sulla salute del bambino. Per verificarlo, ai figli delle donne coinvolte nello studio saranno effettuati esami del sangue per evidenziare eventuali cambiamenti del Dna. Confrontando i risultati con i dati sul consumo di caffè delle mamme, si potranno ottenere le informazioni necessarie.

Fonte: IGN

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *