Epatite


Se sei HCV positiva e aspetti un bambino:

  • HCV significa virus dell’epatite C, un virus responsabile di malattia cronica del fegato.
  • Se stai facendo una terapia con farmaci antivirali (oppure se hai sospeso la terapia da meno di 6 mesi) è necessario evitare la gravidanza: i farmaci attualmente utilizzati sono dannosi per il feto.
  • La ribavirina, uno dei farmaci utilizzati nella cura dell’epatite da virus C, produce modificazioni spermatiche; anche gli uomini trattati in età fertile, quindi, devono utilizzare metodi contraccettivi per parecchi mesi dopo la sospensione del trattamento.
  • La gravidanza non modifica le tue attuali condizioni di salute; in alcuni casi si può osservare un aumento delle transaminasi, enzimi prodotti dal fegato.
  • Vi sono alcune condizioni, indipendenti dallo stato di gravidanza, che possono peggiorare lo stato di salute dei soggetti HCV-positivi, come ad esempio infettarsi anche con il virus dell’epatite A o B, bere alcolici, ecc. Chiedi chiarimenti e consigli al tuo medico.
  • L’assistenza che riceverai in gravidanza non sarà sostanzialmente diversa da quella di tutte le altre gestanti: saranno sufficienti alcuni esami supplementari, principalmente volti a valutare la funzionalità del tuo fegato.
  • Non sono necessari esami particolari per il feto: il virus dell’epatite C non lo danneggia.
  • Su 100 bambini che nascono da una mamma HCV-positiva, 5-6 potranno risultare a loro volta infettati. Sono bambini che, solitamente, alla nascita stanno bene e che successivamente svilupperanno una forma cronica della malattia. Il tuo medico può farti fare un esame del sangue specifico per valutare quale rischio hai di trasmettere l’infezione al tuo bambino.
  • Il tuo parto non sarà diverso da quello delle altre donne gravide; non c’è motivo di programmare un taglio cesareo solo perché sei HCV-positiva.
  • Dopo la nascita potrai occuparti del tuo bambino come fanno tutte le altre mamme: non ci sarà bisogno di usare guanti, mascherine o di introdurre forme supplementari di sterilizzazione di biberon, asciugamani, ecc…
  • Potrai allattare il tuo bambino: non sono mai stati segnalati casi di trasmissione dell’infezione attraverso il latte materno.
  • Presta attenzione solo se hai delle ferite aperte o delle ragadi che sanguinano; in questi casi chiedi consigli al tuo medico o al pediatra.
  • Non usare per il bambino le stesse forbicine che usi per te.

Se convivi con persone HCV positive:

  • Convivere con persone che hanno l’epatite C e condividere con loro gli oggetti che generalmente si usano in casa non favorisce la trasmissione della infezione. Tuttavia è prudente non condividere gli oggetti taglienti o pungenti che si usano a contatto con la cute e le mucose, come i rasoi o gli spazzolini da denti.
  • La trasmissione del virus per via sessuale è poco frequente. Tuttavia, se si hanno più partners o se non si ha una vita sessuale già consolidata, l’uso del profilattico è una misura di prevenzione raccomandabile. Non c’è motivo di cambiare le abitudini sessuali se si hanno da tempo rapporti sessuali esclusivamente con un partner HCV positivo.
(fonte: www.saperidoc.it)