Infezioni vaginali


Durante la gravidanza le mucose sono più ricche di acqua (per effetto del progesterone) e quindi le secrezioni vaginali sono più abbondanti. Bisogna comunque tenere sotto controllo tali secrezioni perché, a causa delle variazioni ormonali che influenzano l’equilibrio della flora batterica vaginale, possono rivelare un’infiammazione della vagina o della vulva. Infatti, se si notano perdite di colore, consistenza o odore diversi dal solito è meglio consultare il ginecologo; perdite bianche e di consistenza come la ricotta sono sintomo di un’infezione da fungo ( la Candida); perdite giallastre sono sintomo d’infezione da un batterio (lo streptococco).