Ipogalattia


L’ipogalattia è la carente produzione di secrezione lattea che impedisce un normale allattamento al seno. Nell’ipogalattia primaria si verifica una secrezione lattea insufficiente, forse per una carenza di prolattina. Nell’ipogalattia secondaria, dopo un periodo di normale secrezione lattea, la produzione del latte diminuisce o scompare. Si parla d’ipogalattia se la calata lattea non compare entro 24-28 ore dal parto. A volte si verifica anche una pseudoipogalattia, dovuta ad una debole suzione da parte del neonato. E’ importante ricordare, infatti, che uno dei migliori stimolatori per la secrezione lattea è la suzione da parte del piccolo, anche se, logicamente esistono dei preparati, in genere a base di prolattina o estratti placentari associati a vitamine, che il medico può prescrivere secondo l’intensità del problema. Nel caso d’ipogalattia grave la madre nutrirà il piccolo con l’allattamento artificiale.