Pianto del neonato


Subito dopo la nascita, il pianto del neonato è il segnale dell’attivazione della sua “nuova respirazione”. Piangere, poi, diverrà il suo mezzo di comunicazione per segnalare i suoi bisogni: un neonato non piange mai senza motivo ed è per questo che l’angoscia di non riuscire a sedare un attacco di pianto è molto forte nei genitori, soprattutto se alla loro prima esperienza. I messaggi che il bimbo cerca di dare con il pianto sono: ho fame, provo dolore (solitamente al pancino), ho problemi di stitichezza, mi avete fatto paura (con un suono troppo forte, o con un gesto improvviso), mi state facendo male (magari stringendolo troppo o prendendolo con una manovra sbagliata), non riesco a dormire…Le mamme, solitamente dopo pochi giorni, riescono a codificare i vari tipi di pianto per dare al proprio piccino il sollievo più immediato.