Primo mese di gravidanza


Sono incinta?

Nel primo mese di gravidanza non ti accorgerai di nulla fino al mancato arrivo delle mestruazioni, dato che il concepimento si verifica circa 14 giorni dopo l’inizio delle mestruazioni, in corrispondenza dell’ovulazione. L’amenorrea (assenza di mestruazione) deriva dall’impianto dell’uovo fecondato. Se hai un ciclo regolare e hai rapporti senza contraccezione, sarà il primo sintomo evocatore dell’inizio della gravidanza. Se, invece, hai un ciclo irregolare, l’assenza di tale “indizio” potrebbe comportare un certo ritardo nella diagnosi.
 

L’ormone della gravidanza

La Beta HCG (Gonadotropina Corionica Umana), detta anche “ormone della gravidanza” è uno degli ormoni più importanti all’inizio della gestazione perchè è fondamentale per il buon andamento della gravidanza stessa. La sua produzione aumenta fino alla fine del 3° mese, per poi diminuire e infine stabilizzarsi fino al momento del parto.
 

Test di gravidanza

La maggior parte dei test di gravidanza funziona nello stesso modo. Basta mettere il test in un recipiente o sotto il getto d’urina e leggere la risposta circa tre minuti dopo (la durata cambia a seconda del produttore). La colorazione indica la presenza di un certo livello di Gonadotropina Corionica che determina la positività del test di gravidanza. Un’altra finestrella permette di verificare che il test sia stato eseguito correttamente. In caso di errore la casella rimane vuota. Dovrai riperterlo un’altra volta!

Anche se la maggior parte dei test può essere fatto in qualsiasi momento della giornata, il momento giusto per farlo è la mattina, subito dopo essersi svegliate, perchè l’urina è più concentrata.
 

Sintomi più comuni nel primo mese di gravidanza

  • Dolori al basso ventre di tipo mestruale e, in alcuni casi, anche una piccola emorragia.
  • Aumento del volume del seno.
  • Nausea al mattino e, a volte, episodi di vomito.

 

Primo mese – Consigli pratici

  • Assumi l’acido folico: Se non l’hai ancora fatto assumi l’acido folico. Se ne consiglia l’assunzione per prevenire le malformazioni del feto (difetti del tubo neurale, del midollo spinale e della colonna vertebrale) e per ridurre il rischio d’aborto.
  • Evita radiografie: Evita, se possibile, radiografie del bacino nella terza e quarta settimana dopo l’ultima mestruazione: i raggi potrebbero danneggiare gravemente un ovulo appena fecondato!
  • Ricostruisci la tua storia clinica: Annotati la tua storia clinica prima di andare dal ginecologo. Cerca di informarti anche di quella di tuo marito e delle rispettive famiglie; controlla se ci sono malattie geneticamente trasmettibili. Inoltre, dovrai segnalare se sei affetta da diabete, malattie della tiroide, ipertensione, allergie o altre malattie importanti. Il tuo medico deve essere informato anche della presenza di trombosi, flebiti o aborti ricorrenti. Cerca di ricordare se e quali farmaci hai assunto ultimamente e segnala al tuo ginecologo le terapie che stai seguendo.
  • Non mangiare per due: Segui un’alimentazione equilibrata per poter apportare all’organismo i nutrimenti necessari, facendo attenzione alla qualità del cibo.
  • Ora serve più igiene: Lava bene frutta e verdura, sarebbe meglio con prodotti disinfettanti. Non mangiare cibi crudi o poco cotti come carne, insaccati e uova. Occhio all’etichetta, controlla gli ingredienti!
  •  

    BEBE’ “IN COSTRUZIONE” – COSA SUCCEDE DENTRO DI TE

  • 1^ Settimana (durante la prima settimana): Il futuro embrione ha dimensioni microscopiche: passa da un grumo di 4-8 cellule a una pallina di 16-32 cellule a forma di mora (si chiama morula) che resta libera per alcuni giorni…
  • 2^ Settimana (durante la seconda settimana): …poi si fissa sulla parete uterina, dove avviene l’annidamento (tra 6° e 12° giorno dalla fecondazione). La placenta inizia il processo di formazione. Dal 14° giorno si produce l’ormone Beta HCG.
  • 3^ Settimana (durante la terza settimana): Intorno al 20° giorno l’embrione misura circa 1,8 millimetri. Si sono formati abbozzi di occhi, cervello, spina dorsale e sistema nervoso periferico. Appaiono i primi vasi sanguigni e si delinea il cuore.
  • 4^ Settimana (durante la quarta settimana): A 28 giorni misura 5-6 millimetri. Ha la forma di un piccolo fagiolo, ma si distinguono già un capo, una “coda” e un tronco centrale. Presente anche l’abbozzo di numerosi organi come lo stomaco, l’intestino, il fegato, i reni, il cordone ombelicale. La placenta è pienamente funzionante.